time4 minuti di lettura

Montatore meccanico: come diventarlo, stipendio medio anche da trasfertista

Montatore meccanico

Indice dei contenuti

Gli ingranaggi non ti spaventano, anzi ti incuriosiscono. Hai sempre nutrito una certa passione per tutto ciò che si poteva aggiustare e ti sei sempre offerto per riparare l’impossibile. Se abbiamo indovinato, saresti un montatore meccanico perfetto! In questo articolo di Magazzinieri.it ti guideremo alla scoperta del ruolo e ti sveleremo tutti i dettagli imperdibili sulla sua figura.

Chi è il montatore meccanico e cosa fa?

Le figure professionali che dominano il settore della logistica, e più in generale quello industriale e di produzione, sono davvero tantissime: dall’operaio specializzato al meccanico, l’addetto al controllo qualità e quello addetto al carico e scarico, e così via. Stiamo parlando di numerose realtà del panorama italiano - e non solo - in cui professionisti di questo tipo sono indispensabili, ed il montatore meccanico è senza dubbio uno di questi. La sua è infatti una figura professionale di un certo rilievo nel mercato del lavoro, ed è soprattutto molto importante in tutte le aziende che producono beni e servizi meccanici.

Il montatore meccanico può essere chiamato a svolgere diverse mansioni all'interno dell'azienda, tutte ovviamente coerenti con le sue tante competenze:

  • La principale è senza dubbio quella di assemblare i vari componenti di un macchinario, in modo da renderlo funzionante:
  • Il montatore meccanico può anche essere chiamato a riparare i macchinari guasti, intervenendo direttamente sulle parti danneggiate;
  • Oltre a questo, il montatore meccanico deve anche controllare il corretto funzionamento del macchinario e provvedere alla sua messa in opera finale.

Insomma, le sue sono responsabilità non da tutti e per cui è un bene che ci sia lui ad occuparsi di attività di questo calibro!

I requisiti per diventare montatore meccanico

Se ti stai chiedendo come diventare montatore meccanico, la risposta è che in realtà esistono diversi corsi che possono fornire le competenze necessarie per introdurre al mestiere. Tra questi, il più importante è sicuramente quello di formazione professionale, riconosciuto proprio a livello nazionale. Questo fornisce tutte le conoscenze utili per poter operare nel settore della meccanica, ed è sicuramente utile da frequentare anche solo per comprendere se si è adatti al ruolo.

A proposito di requisiti invece, il montatore meccanico è una figura che deve possedere un perfetto mix tra hard skills e soft skill, perchè ovviamente deve diventare un esperto della sua materia. Volendo essere precisi, magazzinieri.it ne ha individuati tre essenziali:

  • Deve conoscere i principi della meccanica, oltre ad essere in grado di interpretare i disegni tecnici e di assemblare i vari componenti del macchinario secondo i dettagli forniti;
  • Deve possedere buona manualità e praticità, per poter operare con precisione anche nei minimi dettagli e senza commettere errori;
  • Deve essere dotato di eccellenti capacità organizzative, così da poter gestire il suo lavoro in modo efficiente ed efficace.

Stipendio del montatore meccanico

Iniziamo con una piccola premessa: il manutentore meccanico può essere un lavoratore autonomo o dipendente. Nel primo caso guadagna in base alle prestazioni effettuate e all'esperienza maturata. Nel secondo caso percepisce una retribuzione fissa che varia in base alla categoria di appartenenza (operai, impiegati o quadri). Inoltre, generalmente il montatore meccanico ha diritto a un premio di produzione e a degli incentivi economici legati alle prestazioni lavorative. Parlando concretamente di numeri, questo professionista può guadagnare uno stipendio medio mensile di circa 2.000€, ma da trasfertista può arrivare a percepirne anche 4.000€. I nostri, come sempre, sono soltanto dei dati indicativi, perché il salario di un montatore meccanico può variare in base all'esperienza e alle competenze del singolo.

Come abbiamo già anticipato il montatore meccanico può percepire una retribuzione più elevata se lavora come trasfertista, ovvero come dipendente di un'azienda che effettua montaggi presso clienti situati in altre parti d'Italia o del mondo. Questa figura professionale ha sicuramente molte opportunità di impiego, sia in Italia sia all'estero, ed è sempre più richiesta nel settore industriale. Non ci sembra difficile capirne il motivo! Questa tipologia di impiego presenta infatti numerosi vantaggi: il trasfertista ha la possibilità di viaggiare e conoscere nuove realtà nazionali e internazionali, oltre ad avere una maggiore flessibilità nell'orario di lavoro. Non solo guadagna di più rispetto ai colleghi che lavorano stabilmente in un'azienda, le spese di viaggio e di alloggio sono sempre a carico dell'azienda che lo assume. Per non dimenticarci della possibilità di arricchire il proprio bagaglio professionale acquisendo nuove competenze, un beneficio niente male!

Sei un montatore meccanico alla ricerca di un’opportunità? Scopri sul nostro portale le nostre numerose offerte di lavoro e candidati a quella perfetta per te: non vediamo l’ora di conoscerti!

I nostri annunci per lavorare come Meccanico aspettano solo te
Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Ci sono un sacco di nuove offerte di lavoro che ti stanno aspettando!

?La password deve avere almeno 8 caratteri
?Te lo chiediamo per mostrarti i lavori più vicini a te

Potrebbe interessarti...

Abbiamo pensato a come poter sostenere i professionisti della logistica del domani, ecco perché un articolo per supportare un magazziniere nella scrittura del suo CV!

Leggi articolo

Sei appassionato di motori? Allora la professione di meccanico sarebbe davvero perfetta per te: scoprila in questo articolo!

Leggi articolo

Se ti sei sempre chiesto quanto guadagna un carrellista, questo articolo risponderà a tutte le tue curiosità!

Leggi articolo