time4 minuti di lettura

Quanto guadagna un operaio in Italia?

Operaio in Italia

Indice dei contenuti

Come abbiamo visto nel nostro articolo dedicato al CCNL trasporti e logistica, lo stipendio dei professionisti di questo settore può dipendere da più fattori e necessita di essere approfondito sotto una diversa prospettiva. In questo articolo la lente d’ingrandimento di Magazzinieri.it è interamente focalizzata sulla figura dell’operaio e le sue differenti tipologie, con l’obiettivo di comprendere più dettagli possibili sulla sua retribuzione. Se l’argomento ti interessa, vuoi intraprendere questa carriera oppure semplicemente non vedi l’ora di scoprirne di più, buone notizie: ti trovi esattamente nel posto giusto!

La figura dell’operaio in Italia

Quante volte ci capita di trovarci di fronte ad un qualcosa di grande e complesso - un edificio, un macchinario o altro - senza chiederci chi si sia occupato della sua realizzazione oppure ha la responsabilità di utilizzarlo? Come se ci dimenticassimo che tutto quello che vediamo o utilizziamo è stato costruito e manutenuto da qualcuno. D’altronde viviamo in una società in cui vengono fin troppo spesso privilegiate le posizioni di rilievo intellettuale, come se tutte quelle appartenenti all’ambito pratico e manuale non fossero poi così importanti. Niente di più sbagliato!

Al contrario, l'operaio è una figura chiave nell'economia italiana, con tutte le sue piccole e grandi imprese attive sul mercato. Abbiamo una storia imprenditoriale importante alle spalle: ecco perché il suo operato è fondamentale per il successo di tantissime aziende, che proprio per questo motivo non possono fare a meno della sua collaborazione. È anche il motivo per cui questa figura può trovare il suo “posto nel mondo" in molte realtà diverse tra di loro: dall’edilizia alla grande distribuzione alimentare, logistica e trasporti e così via… Non è quindi possibile identificare una sola categoria di operaio, perché si possono classificare i diversi professionisti a seconda del settore in cui operano. Esiste infatti l’operaio metalmeccanico, l’operaio di fabbrica, quello edile, termoidraulico e tanto altro. Insomma, le opportunità di certo non mancano!

Stipendio netto dell’operaio: a quanto ammonta?

Compresa l’importanza della figura e posto l’accento sulle numerose opportunità concrete di impiego, ci sembra doveroso approfondire i dettagli sulla sua retribuzione. Lo stipendio medio di un operaio in Italia parte dai 1100€ ma può arrivare fino ai 1.600€. Questo ovviamente è variabile a seconda di alcune specifiche e fattori che possono incidere sulle singole differenze. In particolare:

  • La regione in cui si presta servizio: non è un segreto che nella nostra penisola ci sia ancora un divario importante sul tasso di occupazione. In questo senso, in alcune aree il salario medio dell’operaio potrebbe essere più basso rispetto alla media, mentre in altre può arrivare anche a 2.000€ al mese.
  • Il livello di esperienza: questo in realtà è molto simile per tutte le professioni, per cui è quasi scontato che le posizioni entry level percepiranno una retribuzione più bassa (partendo da una paga base di circa 900€), fino ad arrivare ai meritatissimi 2000€.
  • La tipologia di azienda per cui si opera: anche in questo caso è certo che grosse multinazionali possano pagare di più rispetto a piccole aziende attive da poco sul mercato.

Ma quanto detto finora non basta. Abbiamo detto che esiste più di un operaio e che sulla base di questo possono essere commisurate retribuzioni maggiori o minori che dipendono dalla competenze del singolo. Di cosa stiamo parlando? Vediamolo insieme!

Le differenze di stipendio tra operaio generico, qualificato e specializzato

In Italia sono tre le principali categorie di operaio riconosciute ai sensi della legge: l’operaio generico, quello qualificato ed infine l’operaio specializzato. Questa distinzione è stata indispensabile per distinguere le qualifiche e le aree di competenza di ciascun professionista: non tutti possono occuparsi delle stesse attività, non trovi? Ovviamente anche a livello di stipendio si possono osservare delle differenze, e l’obiettivo di questo paragrafo è proprio quello di approfondire questo aspetto:

  • L’operaio generico, chiamato così perché non possiede particolari competenze e si occupa di mansioni semplici, percepisce uno stipendio medio mensile di 1100€;
  • L’operaio qualificato, che si distingue dal primo per il fatto di possedere qualifiche utili allo svolgimento di alcune attività, guadagna intorno ai 1300€ mensili;
  • L’operaio specializzato, oltre a rappresentare il livello più alto può svolgere mansioni di direzione e coordinamento, guadagna in media 1500€ al mese.

Questa professione ormai per te non ha più segreti. Se ti sei convinto di essere perfetto per questo ruolo, candidati alle nostre offerte di lavoro: ti aiuteremo a trovare l'opportunità più in linea con il tuo profilo. Non vediamo l’ora di conoscerti!

Se vuoi lavorare come Operaio, cosa aspetti a candidarti ad uno dei nostri annunci?
Milano (MI) - 20121
Scadenza offerta il 20 dic 2022
Visualizza offerta

Milano (MI) - 20121

people1 posizione aperta

peopleTurni infrasettimanali

peopleFull time a tempo det. (Più di 1 mese)

peopleProduzione

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Ci sono un sacco di nuove offerte di lavoro che ti stanno aspettando!

?La password deve avere almeno 8 caratteri
?Te lo chiediamo per mostrarti i lavori più vicini a te

Potrebbe interessarti...

Abbiamo pensato a come poter sostenere i professionisti della logistica del domani, ecco perché un articolo per supportare un magazziniere nella scrittura del suo CV!

Leggi articolo

Logistica, grande distribuzione, produzione e industria: se vuoi lavorare in uno di questi settori, scopri le competenze più richieste dalle nostre aziende clienti!

Leggi articolo

Ti interessa un percorso di carriera come addetto al controllo qualità? Questo articolo - dedicato proprio al ruolo - fa proprio al caso tuo!

Leggi articolo