time4 minuti di lettura

Aprire un'azienda di autotrasporti: come funziona e che requisiti servono per farlo?

Aprire azienda autotrasporti

Indice dei contenuti

Aprire un’azienda di autotrasporti non è come aprire un magazzino logistico. Ogni attività - seppur appartenente allo stesso settore, come in questo caso specifico - possiede caratteristiche ben distinte da valutare singolarmente. Ecco perché ci siamo noi di magazzinieri.it: ti accompagneremo passo passo in un approfondimento dedicato alla realizzazione del tuo progetto imprenditoriale nel settore dei trasporti.

Aprire un'azienda di autotrasporti: come funziona e quanto costa

Aprire un'azienda di autotrasporti può sembrare una scelta economicamente vantaggiosa, ma è - come per ogni per ogni tipologia di attività - necessario valutare attentamente il mercato in cui si intende operare e le possibilità di riuscita della propria azienda. Prima di aprire un'azienda di autotrasporti è infatti necessario comprendere come funziona il settore, soprattutto perché il trasporto è una delle attività più importanti nell'economia di un Paese. Si tratta quindi di un'attività economica in costante crescita, che offre buone opportunità di guadagno ai suoi operatori.

Innanzitutto, l'apertura di un'azienda di autotrasporti e spedizioni è subordinata all’iscrizione all’Albo degli Autotrasportatori Conto Terzi della Camera di Commercio. Una volta conclusa questa pratica si otterrà la licenza ufficiale, e potrai sbrigare tutte le procedure relative all’apertura di un’azienda. In sintesi, chiunque decida di aprire una ditta di autotrasporti deve essere in possesso di:

  • Partita IVA;
  • Certificato di iscrizione al Registro delle Imprese;
  • Certificato di iscrizione all'Albo degli autotrasportatori;
  • Nulla osta alla guida, come previsto dal codice della Strada;
  • Ulteriore autorizzazione nel caso si volesse estendere il proprio servizio al trasporto di persone.

Se ti sei sempre chiesto quanto costa aprire un’azienda di autotrasporti, questo può variare in base al tipo di attività che si vuole aprire. Una ditta di autotrasporti, ad esempio, ha dei costi più elevati rispetto ad una ditta che si occupa solo di trasporti via terra. Ma è inoltre necessario valutare anche le spese per l'acquisto o la locazione di un veicolo commerciale, nonché i costi relativi al personale. Possiamo stimare che in genere servono almeno dai 30.000€ ai 50.000€ in su.

Quanto guadagna una ditta di autotrasporti?

Il guadagno di una ditta di autotrasporti dipende da molteplici fattori, tra cui la dimensione dell'azienda, il tipo di trasporto effettuato ed il mercato servito. Una distinzione importante in questo senso è quella tra trasporti nazionali e internazionali: i primi hanno un costo inferiore, ma guadagnano meno perché le tariffe applicate sono più basse; i secondi, invece, sono più remunerativi, ma hanno dei costi maggiori dovuti alle spese di viaggio. Inoltre, bisogna tenere conto anche delle tipologie di merci trasportate: quelle pesanti (ad es. macchinari) richiedono maggiore dispendio di energie e quindi un maggior investimento iniziale, ma generano guadagni maggiori.

In genere, comunque, i margini di guadagno sono potenzialmente elevati anche se bisogna lavorare molto per riuscire ad avere un buon giro d'affari e aggiudicarsi una fetta di mercato rilevante, sfidando la concorrenza. Per avvicinarci alla realtà con qualche numero concreto, diciamo che una ditta medio-piccola può guadagnare tra i 15.000€ e i 30.000€ al mese, con picchi di oltre 50.000€ per le più grandi ed affermate.

Chi assumere in una ditta di autotrasporti?

Chiamate a lavorare in una ditta di autotrasporti sono diverse figure professionali e no, non solo gli autisti! Innanzitutto, il titolare o gestore della ditta, che deve avere una buona conoscenza del settore e sapere come muoversi nelle complesse normative vigenti. Poi ci sono gli autisti, ovviamente, in quanto si occupano in prima persona dell’attività core dell’azienda. Ma sono anche indispensabili professionisti amministrativi per gestire gli adempimenti burocratici e altrettante figure operative, che si occupino ad esempio della gestione del magazzino!

Insomma, anche in una realtà molto dinamica come quella di una ditta di autotrasporti ogni lavoratore possiede un compito ben specifico e contribuisce - nella propria area di specializzazione - al successo dell'intera struttura!

Hai bisogno di talenti da inserire nella tua nuova azienda? Contattaci: i nostri servizi di ricerca del personale e outsourcing fanno proprio al caso tuo!

Ti è piaciuta la guida? Condividila!

Potrebbe interessarti...

Necessaria e strategica, la rivoluzione 4.0 della logistica si sta facendo sempre più strada nelle imprese del settore: scopri di più in questa guida!
Leggi guida
Gestire le rimanenze di magazzino non è mai stato così semplice: approfondisci l'argomento in questa guida dedicata!
Leggi guida
Cos'è la logistica sostenibile e quali sono i vantaggi di implementarla nella tua azienda? Non perderti questa guida, approfondiremo ogni dettaglio!
Leggi guida