Homepage>Guide per le aziende>Competenze & Gestione nella Logistica>Come gestire un cantiere? Consigli per una corretta organizzazione del cantiere edile
time5 minuti di lettura

Come gestire un cantiere? Consigli per una corretta organizzazione del cantiere edile

Gestire un cantiere

Indice dei contenuti

Se la gestione di un magazzino non è per niente facile, quella di un cantiere edile potrebbe essere ancora più complessa, soprattutto se è la prima volta che ricopri una posizione di controllo e supervisione. Ci sono numerosi aspetti da monitorare, e sicuramente il fatto che questi ambienti per loro natura siano così caotici e frenetici rende il tutto ancora più difficoltoso. L’obiettivo di questa guida è quella di supportare il più possibile la tua attività, mettendo a tua disposizione alcune semplici dritte che speriamo possano aiutarti.

Come gestire un cantiere edile

Non siamo a conoscenza dei dettagli eppure siamo convinti che sia un progetto incredibile, quello in serbo nel tuo cantiere. Che si tratti di una nuova costruzione, un intervento di ristrutturazione oppure una demolizione, anche se di pronto non c’è ancora niente scommettiamo che tu già riesci a percepire un incredibile potenziale. Per quanto il settore possa appassionarti, non abbiamo molti dubbi circa il fatto che la gestione di un cantiere potrebbe rivelarsi un po’ noiosa e carica di responsabilità. Come abbiamo anticipato nell’introduzione, l’ambiente di un cantiere non può minimamente essere paragonato - ad esempio - a quello di un ufficio in cui regnano ordine e tranquillità. È tutt’altro che questo, tant’è che spesso sarebbe comodo possedere più di un paio di occhi ed essere un po’ dappertutto!

Per questo motivo chi ricopre un ruolo così impegnativo e da cui ci si aspetta una performance di un certo tipo solitamente ha maturato tanta esperienza nel settore. Il che significa misurarsi fisicamente sul campo cercando di fronteggiare le difficoltà nel modo più corretto ed efficiente possibile, cercando di fare gli interessi della tua società ma anche del cliente per cui stai operando. Non c’è un approccio ben definito tantomeno possiamo darti il consiglio dei consigli - perché può dipendere veramente da tanti aspetti e dovremmo essere a conoscenza di tutte le specifiche sul tuo cantiere - ma se siamo sicuri al 100% di una cosa è che tutto parte dall’organizzazione. Sempre, non solo nell’ambito dell’edilizia!

Il deposito dei materiali, le numerose e complesse attività da seguire, dipendenti da formare, gli obiettivi quotidiani da raggiungere. Per non parlare degli aspetti legati alla burocrazia e alle normative, importantissime da rispettare. Insomma, se ti troverai a gestire un cantiere le competenze che avrai modo di sviluppare saranno molteplici.

Organizzazione di cantiere: come farla al meglio

Ricollegandoci a quanto appena detto, grazie alla nostra esperienza e a quella delle aziende a cui abbiamo prestato i nostri servizi di ricerca e selezione, abbiamo raccolto quelli che secondo noi sono i fattori più importanti da considerare durante le fasi di organizzazione di un cantiere. Non vediamo l’ora di presentarteli!

Stilare il budget totale del cantieri

Ormai tutto - si sa - gira intorno al denaro. E per quanto possa essere triste da ammettere, è nient’altro che la verità. E allo stesso modo, per portare a termine i lavori la disponibilità economica che avrai a tua disposizione giocherà un ruolo molto importante. Certo, dipende dal valore e dalla reputazione della tua azienda e anche da quanto il cliente sarà disposto a spendere per le operazioni. In questa direzione potrebbe tornarti utile la presenza in squadra di una persona esperta nella contabilità di cantiere, che ti aiuterà a gestire gli aspetti finanziari e ti supporterà nelle attività per cui giustamente potresti non avere esperienza.

La sicurezza in cantiere è fondamentale

Quando si parla di edilizia non si può pensare di trascurare l’argomento sicurezza sul lavoro. È fin troppo frequente il verificarsi di incidenti e infortuni gravi che coinvolgono i dipendenti, situazioni spiacevoli che ovviamente sono da evitare. Ecco perché - se gestisci un cantiere - dovrebbe essere una delle tue priorità quella di occuparti degli apprestamenti di cantiere. Che cosa indica questo termine? Tutte quelle opere da implementare scrupolosamente per tutelare i lavoratori nello svolgimento delle loro mansioni. Fanno parte di quello che può essere definito l’allestimento di un cantiere, quindi ponti, passerelle, recinzioni e tanto altro.

Scegliere correttamente il personale in cantiere

Tutto comincia dalle persone, sempre. Se i dipendenti della tua squadra saranno ben formati, tutelati e valorizzati al massimo allora potresti già aver risolto la maggior parte dei tuoi problemi! Questo però significa adottare una strategia di coordinamento ben efficace - magari supportato da una persona esperta - che ti permetta di porre il tuo personale nelle condizioni ideali e più soddisfacenti possibile. Anche e soprattutto perché si tratta di un lavoro faticoso, spesso soggetto a turnistica molto flessibile e che potrebbe essere svolto anche in condizioni climatiche sfavorevoli.

Probabilmente ora sapresti gestire un cantiere alla perfezione, ma lascia che sia magazzinieri.it ad accompagnarti nella selezione dei componenti del tuo team! Tu dedicati alle tue opere, noi - con i nostri corsi di formazione aziendale ed inserimenti in staff leasing - ci prenderemo cura delle tue risorse umane!

Ti è piaciuta la guida? Condividila!

Potrebbe interessarti...

Tra i tuoi progetti c'è quello di aprire un magazzino di logistica? Scopri in questa guida come farlo!
Leggi guida
Se ne sente parlare sempre più spesso, ma è lecito non conoscere i dettagli di questo importante processo: scopri insieme a magazzinieri.it tutto quello che devi sapere sulla logistica inversa!
Leggi guida
Coniugare il tuo desiderio di aprire un'attività nel settore della logistica affiliandoti ad un brand come Amazon? Leggi questa guida e sarà possibile!
Leggi guida